RSS

Archivi categoria: Marketing

Fondamentale del Content Marketing: Scrivi contenuti originali per il tuo business


Essere online è oggi fondamentale per qualsiasi azienda, a prescindere dalle dimensioni aziendali e dal settore nel quale si opera.

Siti web, Blog, Social Network, Email, Sms, ecc… tutto può essere utile e potrebbe dare una fortissima spinta al nostro business.

Ma essere semplicemente online non significa nulla e non porta a nulla se

  • lo si fa senza aver pianificato quali obiettivi raggiungere
  • lo si fa non seguendo una corretta e pianificata strategia
  • lo si fa in modo non professionale affidandosi ad un fai da te
  • lo si fa senza analizzare i dati necessari a capire se quel che si realizza è produttivo o meno per i nostri obiettivi
  • lo si fa in modo sporadico

Ok, vero! Molto spesso le piccole e medie realtà hanno dei budget limitati!

Altrettanto vero: molto spesso le piccole e medie aziende non quantificano un budget per il marketing o lo sprecano con azioni inutili ed improduttive!

Da qui, e per una serie di post, cercheremo di fornire delle piccole pillole che possano aiutare, invitando allo studio approfondito, chi vuol far da se e, contestualmente, far capire che la scelta migliore per evitare errori grossolani che potrebbero danneggiare il nostro business, è affidarsi ad un’agenzia o ad un professionista.

Scrivere contenuti originali-Agenzia-DMS-Marketing

Affidandosi a professionisti (seri) del settore il nostro budget, per quanto limitato possa essere, porterà sempre dei buoni frutti e non sarà mai sprecato.

Il marketing, soprattutto nel canale digitale, oggi è fortemente orientato al Content Marketing, ovvero il fornire ai nostri potenziali clienti dei contenuti che abbiano valore, che suscitino interesse, che siano originali.

Tutto questo deve poi essere “incastonato” ed allineato con i contenitori adatti (e le regole del web).

Cominciamo da una primissima regoletta:

Scrivi, sempre, contenuti originali e di qualità!

I nostri potenziali clienti cercano,continuamente, sul web nozioni, dettagli, approfondimenti e notizie su quelli che sono i loro interessi.

Proporre dei contenuti idonei a suscitare interesse e soddisfare le ricerche dei nostri target significa far si che gli stessi comincino ad acquistare fiducia in noi, comincino a seguirci visitando spesso il nostro sito, il nostro blog o i nostri canali social… ma, come dicevamo, non basta essere online per essere trovati, tanto meno per raggiungere i nostri obiettivi aziendali.

I contenuti devono essere, sempre e rigorosamente, originali ovvero non scopiazzati ( o peggio con un copia/incolla) da altre fonti magari senza citarle appositamente.

Questo per due motivi fondamentali

  1. I nostri target, come dicevamo, navigano costantemente sul web e riconoscono qualcosa di palesemente scopiazzato
  2. Ancor di più lo riconoscono gli algoritmi dei motori di ricerca ( primo su tutti Google ) che potrebbero, quindi, penalizzarci rendendoci meno rintracciabili sul web

Ovviamente è importantissimo che, oltre ad essere originali, i contenuti siano pertinenti con il nostro business e con gli obiettivi che ci siamo prefissati.

La parola d’ordine è

creare e fornire dei contenuti che abbiano valore per chi ci segue (i nostri target).

La prima pillola finisce qui e man mano costruiremo insieme una serie di tasselli che ti aiuteranno a comporre un grande puzzle che rappresenta le linee guida per far fiorire online il tuo business.

Gradiremmo molto ricevere un tuo feedback, quindi lascia tranquillamente un tuo commento, saremo lieti di risponderti.

Se vuoi segui anche il nostro sito www.dmsmarketig.it e cercaci su Facebook.

Annunci
 

Gestire la presenza aziendale online… parti da qui!


Che si parli di professionisti, aziende strutturate, artigiani, associazioni o di qualsiasi ulteriore categoria, a prescindere se piccolissime o strutturate realtà, gestire bene la propria presenza sui canali online oggi è fondamentale.

Bisogna quindi saper scegliere con accortezza dove, come, cosa e quanto pubblicare… bisogna saper rispondere con attenzione a tutte le richieste pervenute ( si, anche a quelle che magari ci irritano per svariati motivi )!

Oggi, soprattutto online, chi sbaglia paga!

D.M.S. - Personal branding online

Ecco quindi delle piccole indicazioni sulle quali ragionare, tenendo sempre bene in mente che se non si hanno le capacità o il tempo per meglio gestire i canali di comunicazione online è meglio rinunciare (che significa rinunciare a farsi trovare dal proprio pubblico di riferimento) oppure affidarsi a professionisti del settore (mai soldi saranno stati meglio investiti a patto di rivolgersi a professionisti seri!)

Il pubblico ( e quindi i potenziali clienti ) sono sempre connessi… non farsi trovare o farsi trovare impreparati significa perdere tantissimo in credibilità e nei fatturati!

Quali strumenti?

Sito web, Blog, Social Network (Facebook, Twitter, Instagram, ecc.) ma anche strumenti di comunicazione istantanea quali WhatsApp e Telegram… tutti funzionano, se ben gestiti, ma non sono per tutti. Il primissimo passo è quindi capire: cosa realmente serve per la tua realtà?

I tuoi clienti e potenziali tali quali canali utilizzano, tra i tanti disponibili, per trovare quel che cercano?

Identificati gli strumenti più utili ecco che si pone davanti il vero dilemma: Sei in grado (per capacità e tempo disponibile) di creare i giusti contenuti, pubblicarli con la dovuta frequenza e promuoverli in modo idoneo?

Se a queste ultime domande hai dei dubbi a rispondere “si” comincia a valutare seriamente di assumere qualcuno… prima di creare dei danni di immagine aziendali irreparabili o difficili da poter gestire in seguito!

Bene… mi piacerebbe conoscere le tue impressioni, discutere delle tue esperienze (positive o negative) sull’argomento quindi non essere timido e rendi partecipi i lettori del blog. Le esperienze fatte possono aiutare altri a crescere e migliorare.

Alla prossima.

 

WhatsApp e Direct Marketing: ottimo ma… Case Hystory!


WhatsApp, la famosissima ed estremamente diffusa App per il messaging diretto!

Ultimamente prevale sempre di più l’idea di utilizzare questa App per azioni di direct marketing: la sua diffusione, la sua immediatezza e l’essere gratuita attirano sempre di più!

Ma, a parte i limiti del sistema che realmente piazzano le azioni esclusivamente (non che sia poco) alla fidelizzazione della clientela acquisita, bisogna anche essere cauti nell’utilizzo.

Di seguito vi segnalo un Case History accadutomi proprio ieri sera.

whatsapp

Ieri sera, notasi anche l’ora tarda 23:30 circa, comincia ad arrivvare sul mio smartphone una tempesta di avvisi su WhatsApp…

Incuriosito, ma forse più scocciato per i continui “din” scopro, con sorpresa ed amarezza, quello che stava accadendo:

Il presidente di un’azienda che gestisce un business in franchising discretamente avviato, ovviamente non farò nomi di persone e/o brand, ha avuto la geniale idea di creare un gruppo, nominandolo “K” (chissàperchè poi…) inserendo dentro oltre 100 contatti dalla sua rubrica… si è scatenato l’inferno!

Messaggi di risposta estremamente alterati, insulti, cancellazioni dal gruppo, richieste di spiegazioni, ecc. Qualcuno è poi riuscito a identificare l’azienda… AHI AHI AHI!!!

Stamattina poi un commerciale mi contatta scusandosi e dicendo di non saperne nulla: il presidente infatti aveva caricato la rubrica, era uscito dal gruppo nominando il commerciale amministratore del gruppo “K”… genialata!

MORALE: un boomerang incredibile! Professionisti a vario titolo e nominativi di potenziali affiliati al loro franchising erano, e sono, incazzati, hanno parlato male del brand (e continueranno a farlo).

In un attimo hanno perso credibilità personale e aziendale!

Come se non bastasse WhatsApp, e questo è un grossisimo limite, permette in automatico la visualizzazione dei numeri di cellulare dei membri presenti nei gruppi… anche se tra loro non si conoscono: quindi una diffusione non autorizzata di dati di contatto!

Volete utilizzare WhatsApp per le vostre campagne di direct marketing e fidelizzazione?

Fatelo! E’ una buona/ottima soluzione… ma fatelo con intelligenza e accortezza!

 

Tag: , , , , ,

Una principio base della Fidelizzazione: l’80-20


Scontato… ma non troppo.

Già, dovrebbe essere scontato che chiunque gestisca un’attività conosca ed applichi giornalmente il principio della regola dell’ 80 – 20; purtroppo non è così!

 

Ma cos’è la regola dell’80 – 20?

 

Il principio statistico è molto semplice e, contemporaneamente, a dir poco fondamentale:

l’80% del fatturato di un’azienda deriva dal 20% dei clienti!

 

Quindi, di contro la maggior parte dei clienti, l’80%, porta nelle casse delle aziende solo un risicato 20% di fatturato.

 bilancia80-20

Questo principio, già da solo, dovrebbe far capire come sia fondamentale per la sopravvivenza aziendale ma anche per veder crescere i fatturati curare i clienti, fidelizzarli, e pianificare efficaci azioni mirate a far aumentare costantemente quel 20% produttivo!

Queste azioni di incremento, non facilissime ma sicuramente facilmente raggiungibili, non devono mirare puramente all’incremento percentuale per un aumento dei fatturati: esiste infatti un fisiologico turn-over della clientela, dalla durata più o meno lunga a seconda dei settori, del brand, dell’età, ecc.

L’incremento pianificato deve quindi mirare ad avere un 20% costante nel tempo.

Le azioni devono mirare a

  • Fidelizzare i clienti acquisiti (più a lungo rimangono clienti attivi più fatturato genereranno!)
  • Effettuare efficaci azioni incentivanti (far tornare più spesso o far spendere di più l’80% dei clienti)
  • Programmare, pianificare e realizzare adeguate strategie e tattiche mirate alla costante acquisizione di nuova clientela

Semplice, no?

A dir il vero non proprio semplicissimo.

La soluzione migliore è non dedicarsi al fai-da-te ma affidarsi ad agenzie, aziende e professionisti del settore così da ridurre i rischi di colossali errori (l’investimento per questi professionisti viene ampiamente recuperato dai risultati ottenibili nel tempo)!

Fidelizzare è un’arte che si può imparare e la regola dell’80 – 20 è una delle basi della fidelizzazione!

Per saperne di più sulla fidelizzazione ti consigliamo questo e-book: Fidelizzare

 

Tag: , , , , , , ,

Gli SMS Aziendali sono in declino o no?


Gli sms aziendali sono in declino?

Alcuni sostengono di si, la maggioranza afferma di no.

Le nuove evoluzioni del sistema degli sms aziendali personalizzati mirano sempre di più ad adeguarsi alle “nuove” tecnologie sempre più in uso e disponibili agli utenti (clienti) finali e alle abitudini di essere perennemente connessi online anche tramite dispositivi mobili (tablet e smartphone)!

Da qui nasce l’SMS LINK ovvero la possibilità di inviare tramite sms normali dei link ad apposite landpage (pagine web) ottimizzate per essere visualizzate sui dispositivi mobili. In queste landpage è possibile inserire immagini, foto, Call-to-Action che permettono di visualizzare la localizzazione dell’azienda/punto vendita, di essere ricontattati tramite sms, email e chiamata diretta, la visualizzazione della privacy, l’implementazione di un video. Il sistema inoltre fornisce una dettagliata visualizzazione statistica della consegna degli sms, delle aperture dei link e delle azioni sulle Call-to-Action… tutto questo per ogni singolo destinatario del messaggio promozionale/informativo.

SMS LINK: collega la forza degli sms a landpage personalizzate multi action

Il plus ultra a tutto ciò sono i costi: un SMS LINK costa quanto un semplice sms testuale!

La percentuale di apertura e attività sulle Call-to-Action è molto alta (superiore alle statistiche già altissime dei classici sms) e quindi risulta essere uno strumento di altissima efficacia nelle campagne marketing.

Maggiori info su www.dmsmarketing.it/sms-link.html

 

Tag: , , , , , , , , ,

Buone Feste dalla D.M.S.


La D.M.S. vi augura un Sereno Natale ed un 2015 Strepitoso!

Auguri

La D.M.S. vi augura un sereno Natale e un 2015 strepitoso. Auguri

 

Tag: , ,

PMI: Volantinaggio Vs ADV WEB Service. Costi a confronto…


Uno dei sistemi “promozionali-pubblicitari” normalmente usato dalle PMI per far conoscere le proprie offerte, i propri prodotti ed il proprio brand nella zona in cui operano è il classico volantinaggio, spesso svolto con un porta-a-porta.
Parlando con i titolari di queste realtà emerge che, ovviamente, non conoscono quali sono i rientri di questo genere di attività promozionale; inoltre lamentano i costi elevati e, troppo spesso, affermano di svolgerla “perché tutti lo fanno” o “per affermare la presenza”….

Allora perché non approfondire “leggermente” l’argomento e mettere a confronto due strumenti-metodi per valutarne le differenze positive e/o negative?

Mettiamo quindi a confronto il volantinaggio (in modalità porta a porta) e l’innovativo ADV WEB Service analizzando i costi e quelli che sono i vantaggi/svantaggi presenti partendo da un esempio pratico per una quantità di 20.000 volantini/visualizzazioni.

VOLANTINAGGIO PORTA A PORTA

Questo sistema prevede
Costo per realizzo grafica e stampa dei volantini (o depliant, ecc.)
Costo per la distribuzione
Costo per eventuali ristampe e ridistribuzione
Eventuali vincoli/divieti a seconda dei singoli regolamenti comunali
Quasi impossibilità di conoscenza statistica di ROI, Redemption e visualizzazione

Il costo per la grafica è molto variabile in quanto dipende da molti fattori; ipotizzando che la PMI si rivolga ad un grafico esterno che deve preparare il file in formato elettronico possiamo ipotizzare, mediamente, un costo di circa € 20-30/ora. Per un volantino molto semplice ipotizziamo una tempistica di circa 2,5 ore quindi un costo arrotondato di circa € 60,00 + iva.

Adesso ipotizziamo che la PMI si rivolga ad aziende online per la stampa del volantino. Secondo i prezzi medi possiamo quantificare un costo orientativo di circa € 170,00 + iva (se non vi è estrema urgenza) fino ad arrivare ad oltre € 420,00 + iva se vi fosse necessità di tempi brevissimi.

Poi si devono considerare i costi di distribuzione. Più o meno dalle 2 alle 4 persone addette; solitamente il prezzo finale viene calcolato sulla base del quantitativo da distribuire e sulle ore necessarie e varia MOLTISSIMO a seconda se ci si rivolge ad agenzie specializzate o meno… prezzo medio, per 20.000 volantini, da circa € 200,00 + iva ad oltre € 3.000,00 + iva (agenzie specializzate ok…ma qui si esagera!)

Tirando la somma (ai minimi) si ottiene
€ 60,00 + € 170,00 + € 200,00 = € 430,00 + iva

Ovviamente in caso di ristampa e ridistribuzione non si considera il prezzo della grafica!

ADV WEB Service

Per chi non lo conoscesse ancora l’ADV WEB Service è uno strumento online che permette di distribuire in modo geolocalizzato qualsiasi contenuto filtrando anche i destinatari per interessi.
E’ possibile quindi portare visualizzazioni non solo a siti web o land page ma anche a volantinim cataloghi, depliant, brochure, video, ecc.
Inoltre è possibile integrare la divulgazione con i principali Social Network e con l’sms marketing, avendo sempre sottomano le statistiche in tempo reale delle visualizzazioni effettive, delle località e delle fonti.

Analizziamo i costi previsti per ottenere un minimo di 20.000 visualizzazioni del volantino della PMI.

Costo del realizzo grafico
Costo della campagna promozionale
Costo di ulteriore riproposizione della campagna promozionale

Il costo del realizzo grafico è identico a quello previsto per una campagna di volantinaggio classica, quindi nel nostro esempio circa € 60,00 + iva

Il costo per un minimo di 20.000 visualizzazioni del contenuto è di € 240,00 + iva

Quindi un totale di circa soli € 300,00 + iva

Già di base quindi un risparmio immediato di un minimo di € 130,00 + iva ma con i vantaggi di avere statistiche e certezze di visualizzazioni, di non avere limiti, vincoli o divieti comunali, di poter scegliere la durata della campagna (infatti è possibile impostare dei vincoli di visualizzazioni/giornaliere partendo da 300 visualizzazioni/giorno) e potendo in qualsiasi momento riproporre la stessa campagna anche a budget inferiori (la campagna minima ha un costo di € 3,00 + iva)… tutto questo in autonomia e con pochi click.

Allora cosa conviene?

Se vuoi conoscere il servizio ADV WEB Service visita www.dmsmarketing.it/platform/adv-web.html

 

Tag: , , , , , ,