RSS

Piattaforme per sms marketing…quale scegliere?!?

12 Ago

Come ben noto indipendentemente dalla tipologia d’attività (sia essa commerciale o no profit, sia essa legata ad uno scopo puramente informativo o ad un’azione promozionale/fidelizzante) le azioni di sms marketing, ad oggi, sono quelle che presentano la maggiore convenienza e favoriscono i migliori risultati sia in termini di redemption che di ROI (semplificando: sia in termini di azione da parte dei destinatari che in termini di convenienza economica).

Abbiamo già parlato dell’importanza di fare queste azioni con strumenti professionali per garantire i tanti parametri che influenzano il risultato finale e che favoriscono l’immagine aziendale (la peggior scelta è fare queste attività con il cellulare!).

Ma a questo punto in tanti si chiederanno : bene! OK!…a chi mi rivolgo?

Facendo una piccola ricerca su google noteremo come è impressionante la mole di aziende che offrono piattaforme, più o meno professionali, per l’invio di sms …diventa allora difficile scegliere bene ed evitare sonore fregature; se poi dobbiamo farlo per fini aziendali è ancor peggio perché si rischia di buttar via notevoli cifre (se vogliamo fare invii massicci) e, ancor peggio, di incrinare l’immagine aziendale!

Quindi come muoversi? 

I punti cardini da tenere in mente sono :

  1. GRATIS o a Pagamento? oggi la maggior parte delle piattaforme, anche quelle affidabili ed ultra professionali, vengono attivate gratuitamente senza alcun costo di mantenimento! Se trovate alcune aziende che prevedono costi (d’attivazione o canoni) CHIEDETENE il motivo… se c’è! Spesso è solo una speculazione che cercano di coprire con la scusa dell’assistenza tecnica-commerciale. Oggi, normalmente, è tutto incluso e le aziende serie e realmente strutturate fanno la differenza senza chiedere nulla.
  2. PREZZI : noterete che esistono discrepanze a volte anche notevoli tra un’azienda e l’altra. Se è vero che essere “Costosi” non significa sempre qualità è pur vero anche l’opposto : essere “Economici” non sempre conviene. Chiariamo il punto : se un privato vuole inviare sms agli amici allora magari è giusto scegliere il più economico…mal che vada avrà sprecato pochi euro! Ma se un brand deve affidare a quei messaggi la sua immagine allora il discorso cambia…non deve guardare il prezzo (non solo) ma deve anche valutare cosa acquista con quella cifra (assistenza, qualità, garanzie, certificazioni, ecc.ecc.). NOTA: spesso, non sempre, molte delle aziende che offrono prezzi bassissimi lo fanno perchè si appoggiano su provider esteri (spesso Est Europa) poco affidabili…
  3. PIATTAFORMA: la strutturazione, le opzioni e la qualità della piattaforma fanno una grandissima differenza! Esistono piattaforme minimali, sicuramente semplici da usare, ma che limitano nella realtà quelle che sono le variabili utili ad ottenere il massimo risultato; spesso non forniscono report e dati statistici, o lo fanno solo per tempi limitati.
  4. RUBRICA : quasi tutte le piattaforme consentono di caricare delle rubriche più o meno profilabili in vari formati elettronici. Quello che purtroppo spesso non viene portato in evidenza è che molto spesso queste, una volta caricate, non sono più esportabili e ancor peggio a volte vengono utilizzate dalle aziende fornitrici per venderle come data base…informatevi preventivamente delle condizioni contrattuali!
  5. TEMPISTICA: la tempistica d’invio è fondamentale; uno dei fattori limitanti è la quantità di carrier alla quale si appoggiano le piattaforme; molte hanno solo un canale attivo con la conseguenza che se il canale è “intasato” i nostri sms potrebbero partire con notevole ritardo o peggio anche non partire…avendo però ugualmente pagato.
  6. ASSISTENZA : facile da dire molto difficile da trovare! Diffidate delle assistenze fatte via mail o via numero verde…se la vostra azienda ha bisogno di un intervento rapido non otterrete nulla! Affidatevi ad aziende con responsabili e/o commerciali di zona che sono sempre reperibili e pronti a risolvere ogni problema in tempi brevissimi…ci mettono la faccia e non è poco!
  7. POST: quasi tutte queste piattaforme offrono la possibilità di invio sms via POST e/o MAIL! La primissima domanda da farsi è : quanti sms devo inviare simultaneamente? Se la risposta che vi date è tanti, tantissimi  allora scordatevi questi sistemi… o meglio, prima chiedete informazioni a chi fornisce il sistema! Mi spiego: questo genere d’invio oltre ad essere macchinoso e lento ha anche una limitazione strutturale dovuta all’infrastruttura dell’azienda che fornisce la piattaforma. La maggior parte di queste non ha grosse dotazioni e consente, al massimo, di far transitare circa 20-30.000 sms/h. In italia sono pochissime, si contano su poche dita, quelle che hanno un’infrastruttura propria capace di muoversi oltre, o molto vicino, al 1.000.000 di sms/h.

Per adesso chiudiamo questo breve elenco, anche perché l’argomento è molto vasto nei particolari da tenere in mente.

La conclusione?

  • Affidatevi ad aziende strutturate che forniscano materialmente tutte le garanzie utili in ambito assistenza, che siano oneste nel dirvi quali sono le limitazioni del sistema e che mettano nero su bianco tutte le clausole previste…sono poche ma ci sono e fanno la differenza!

Spesso è meglio pagare qualche centesimo in più ad sms piuttosto che cercare un risparmio immediato che si tradurrà poi in danni sia economici che d’immagine.

 

Invito per te!

A questo link potrai conoscere, attivare e testare la nostra piattaforma professionale dedicata al

marketing diretto e alla di nuovi clienti.

Ti aspetto li per darti tutte le ulteriori info dettagliate.

www.dmsmarketing.it/platform

 

Avete avuto esperienze positive o negative in merito? Raccontacele….

Advertisements
 
3 commenti

Pubblicato da su 12 agosto 2012 in Direct Marketing, Marketing, News, sms marketing, Startup

 

Tag: , , , , , , , , ,

3 risposte a “Piattaforme per sms marketing…quale scegliere?!?

  1. icittadiniprimaditutto

    12 agosto 2012 at 18:33

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

     
  2. Antonio

    13 agosto 2012 at 09:22

    Ottimo articolo. Andrebbe trasferito su di un motore di ricerca con tanto di pubblicità su queste poche realtà esistenti su territorio

     
    • D.M.S.

      13 agosto 2012 at 09:27

      Grazie Antonio…ma la pubblicità e la visibilità devono crearsela le aziende stesse. Proprio per questo ho preferito non fare nomi nè per gli esempi positivi nè tanto meno per quelli negativi.

       
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: