RSS

Il marketing delle micro-startup! Puntare allo Zenit o sfondare il Nadir….

27 Mag

 

Uno degli aspetti organizzativi-gestionali delle start-up, in via di definizione o già partite, che spesso viene sminuito o addirittura accantonato è la gestione delle attività di Marketing.

  • (In realtà questo atteggiamento è diffusissimo indipendentemente se start-up o meno)

Spesso queste aziende, soprattutto se “micro” , tendono ad intendere il marketing come un qualcosa riservato solo alle grandi realtà immaginando che sia un lusso che non possono permettersi. Partono dall’idea che, avendo un badget ridotto, non possono permettersi di affrontare spese “extra”…ci penseranno poi…quando l’azienda sarà avviata…ecc.ecc.

E allora sfruttano il loro badget per “la pubblicità” in : volantini (spesso creati e stampati da loro stessi), si disegnano i loro loghi e creano il loro packaging aziendale, si inseriscono sulle Pagine Gialle, fanno sms marketing con i loro cellulari , gestiscono le loro campagne sui Social Network dai loro profili personali o quando creano apposite pagine aziendali si limitano a”spammare” promo e proposte, ogni tanto (se i loro fondi lo consentono, o peggio, in alternativa a tutto il resto) mandano spot su radio e tv locali….bene! (si fa per dire…)

Ecco che poi “provano” a tirar le somme : abbiamo speso X  ed abbiamo guadagnato….? Nulla o troppo poco….Conclusione : la “pubblicità” non funziona!!!

 

 

Cominciamo dal fare una prima distinzione : il Marketing NON è pubblicità…la pubblicità è solo la conseguenza logica dell’applicazione di una corretta strategia di Marketing (quindi non la conclusione perché è necessaria un’attenta analisi dei risultati anche dopo aver pubblicizzato).

E’ vero che molte aziende, soprattutto le micro-startup, hanno dei badget limitati; proprio per questo però dovrebbero avere l’umiltà e l’intelligenza di non “bruciare” quel capitale ma indirizzarlo e massimizzarlo affidandosi ad agenzie o a singoli professionisti del Marketing…anche solo per effettuare una consulenza generica.

 

 

Così si renderebbero conto che magari il loro packaging “economico” non è stato studiato e realizzato in modo tale da essere gradito e funzionale, che il volantinaggio dà risultati molto scadenti soprattutto se mal realizzato e non inserito in un contesto strategico preciso, che radio e tv significano sparare nel mucchio spendendo cifre “molto alte” raffrontate a ROI e Redemption, che l’sms marketing funziona in modo superlativo se fatto con i giusti criteri ed affidandosi ad agenzie specializzate, che i Social Network sono strumenti incredibilmente produttivi, anche se “lenti” nei primi risultati, a condizione che vengano usati correttamente e con opportune strategie, ecc.ecc.

Ed alla fine si renderebbero conto di non aver speso tutto il loro badget o di averlo speso ottimizzando i risultati, ottenendo guadagni in termini economici e d’immagine, avendo anche gettato  fondamenta più solide per il proseguo futuro.

Quali i vostri commenti,le vostre opinioni, le vostre esperienze?

Annunci
 

Tag: , , , , , , , , , ,

2 risposte a “Il marketing delle micro-startup! Puntare allo Zenit o sfondare il Nadir….

  1. icittadiniprimaditutto

    27 maggio 2012 at 11:51

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

     
  2. icittadiniprimaditutto

    27 maggio 2012 at 12:36

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

     
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: