RSS

Come analizzare la concorrenza sul web

22 Mag

Fonte : bix.it

L’analisi della concorrenza permette di conoscere i principali competitor e le attività che essi svolgono on- line. Nel caso del web la tua attenzione sarà rivolta in particolare ai siti dei tuoi concorrenti che occupano buone posizioni sui motori di ricerca.

L’attività che va svolta principalmente nell’analisi della concorrenza è quella di raccogliere informazioni sulle iniziative pubblicitarie, commerciali e di visibilità fatte in rete circa la tua area di interesse.

Analisi concorrenza webUn’attenta analisi della concorrenza, va sempre fatta. L’analisi ti permetterà di raccogliere informazioni fondamentali per la pianificazione delle tue strategie di visibilità e posizionamento.

Praticamente devi focalizzare le tue attenzioni su questi 5 aspetti principali:

Parole chiave

La prima cosa che devi fare è trovare le tue parole chiave. Non pensare che sia facile, il tuo modo di pensare potrebbe non corrispondere a quello dei tuoi possibili visitatori.

Intervista i tuoi clienti e chiedi loro cosa cercano su internet, fai un brainstorming e espandi la tua idea di parola chiave. Quando avrai prodotto uno zoccolo duro di una decina di parole sarai pronto a verificarle on-line.

Ci sono strumenti che permettono una verifica immediata sui volumi di ricerca e che possono darti anche importanti suggerimenti su nuove keywords. Lo “Strumento per le parole chiave” di Google e le “Statistiche di ricerca” ti danno un idea precisa di cosa e quanto viene cercato online.

Identificazione dei competitor

A partire dalle parole chiave che hai pensato, puoi andare a scovare i tuoi competitor su internet. I più “pericolosi” si saranno sicuramente posizionati sui motori di ricerca, in linea di massima dovresti preoccuparti solo delle prime tre pagine.

Vedrai che, con molta probabilità non tutti i risultati restituiti dalla SERP corrispondono ai tuoi concorrenti. Per migliorare la qualità della tua ricerca prova ad effettuare la ricerca tra “virgolette”, o limitandola alla sola lingua Italiana.

Nel lungo periodo devi utilizzare “Google Alerts, ricevi un’eMail ogni volta che compare una news, un articolo su un sito o una discussione che tratta le tue keywords.

Analisi dettagliata dei siti

Comincia con il visitare il sito dei competitor che ti ha restituito la SERP, e comincia a prendere nota di alcuni aspetti rilevanti:

Pagerank. Perde sempre più significato per Google e da solo non rappresenta un indice di qualità, ma sicuramente indica la popolarità del concorrente in rete. Forse non è molto significativo per il mercato Italiano ma io darei un’occhiata anche ad Alexa Rank.

Pagine indicizzate. Capire qual’è il numero di pagine che i motori di ricerca hanno indicizzato “site:www.sitodaverificare.it“. La sintassi è uguale sia per Google, che per Yahoo! e Bing.

Link. Recuperare il numero di link sia in entrata che in uscita “link:www.sitodaverificare.it“, come per le pagine indicizzate la sintassi vale per i tre principali motori. Un tool interessante è Free Backlink Checker

Whois. Recupera tutte le informazioni sulla proprietà del sito, compreso da quanto tempo esiste il dominio, che è un fattore da non sottovalutare

Verifica delle strategie adottate dai competitor

Tecniche di posizionamento interne. Valuta con che Titolo il tuoi concorrenti presentano la loro Home Page, con quale description e con quali keywords verificando i MetaTag.

Se sei in grado verifica anche se e dove ha usato i tag H1e H2, quali sono gli attributi Alt delle immagini e se esistono eventuali commenti contenenti parole chiave.

Tecniche di posizionamento esterne. Tra le tecniche di posizionamento così dette “esterne”, devi andare a verificare se il sito è stato segnalato alle web directory, se ha fatto campagne di article marketing e comunicati stampa.

Per le Directory puoi far riferimento alle principali DMOZ, supereva, il trovatore, ecc.. sono comunque sufficenti una 10/15ina. Tra i siti di article marketing verifica articolista, fastpopularity, articlemarketingitaliano e per i comunicati stampa Strillovolante, Comunicati-Stampa.

Advertising. La popolarità del sito può anche venire da campagne pubblicitarie, verifica se i tuoi concorrenti utilizzano advertising Pay per Click, programmi di affiliazione o campagne banner.

Analisi delle tue aree di forza rispetto ai competitor.

A questo punto dovresti avere un quadro abbastanza completo della situazione e puoi cominciare a valutare se nel tuo progetto esistono dei punti di forza e se delle criticità emergono dal progetto del competitor.

Non ti resta che analizzare ed implementare una strategia di posizionamento adeguata, scegliendo definitivamente le keywords, le tecniche di posizionamento, le campagne advertising.

Advertisements
 
7 commenti

Pubblicato da su 22 maggio 2012 in Marketing, News, Social Network, Startup

 

Tag: , , , , , , , ,

7 risposte a “Come analizzare la concorrenza sul web

  1. icittadiniprimaditutto

    22 maggio 2012 at 19:23

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

     
  2. Jugar Poker

    4 giugno 2012 at 23:35

    Thanks and good blog.

     
  3. Natachasteven

    15 giugno 2012 at 15:55

    So happy I ran across your website , I like this!

     
  4. Nat

    20 giugno 2012 at 23:30

    I like your blog site greatly!

     
  5. calculus help

    2 luglio 2012 at 08:45

    I also thankful for you about sharing this information

     
  6. Leona Endorf

    7 luglio 2012 at 09:12

    I adore this site layout ! How did you make it. Its very sweet.

     
  7. Criselda Moos

    7 luglio 2012 at 13:27

    We love our Kindle Fire, but as many people have said it has some drawbacks when compared to the iPad, especially on size and power. But I’m impressed with the new specs of the Kindle Fire 2 with the 10inch screen. Some of the new specs are at the kindlemad website and I think they will be opening up pre-orders soon.

     
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: